Due notizie di questa settimana.

CrozzaSono due, a mio avviso, le notizie da ricordare di questa settimana. Il trailer della manovra finanziaria, approvato dal consiglio dei ministri renziani e ora in fase di scrittura.
E le dimissioni del giudice Tranfa, presidente della seconda corte d’Appello di Milano. Quella, per intenderci, che ha appena assolto Berlusconi nel processo Ruby.
Perché proprio queste due notizie e non altre (l’ebola, l’incontro Asem a Milano, l’alluvione, l’Isis ..)? Perché raccontano dell’abbassamento del livello di democrazia, meglio di qualunque altra storia.

Continua a leggere

“O LA RIPRESA O IL LAVORO” LA TRAPPOLA PER I POVERI (Furio Colombo).

PolettiL’INVOLUZIONE
Cos’è il lavoro: una guerra tra poveri senza vincitori.

Per cominciare, come tutti, parliamo del lavoro dei giovani. Viene trattato come un problema sociale, tipo quartiere a luci rosse, la città a dimensione umana, le energie alternative, le piste ciclabili, i presidi sui territori o, se volete, il “jobs act”, che prende il nome americano proprio per sembrare un’altra cosa, ma è poco più di una esortazione. Non è vero che manca il lavoro dei giovani. Il lavoro manca e basta. Infatti, se guardate bene, sono in movimento due scale mobili, una sale, quasi vuota, verso porte chiuse.

Continua a leggere

1 2 3 11