Sbiancamento dentale laser

Perché si esegue lo sbiancamento dentale

Lo sbiancamento dentale è una delle tecniche di estetica odontoiatrica mirate a schiarire il colore dei denti.

I denti subiscono l’effetto del tempo e anche delle abitudini alimentari per cui si macchiano con colorazioni che vanno dal grigio, al giallo fino al marrone-nero in modo antiestetico.

Alcuni alimenti come il caffè, il cioccolato, le bevande con coloranti, la liquirizia, possono intaccare il colore naturale dei denti e innescare un processo progressivo che snatura la tonalità originaria.

 

Come si esegue lo sbiancamento dentale con il laser

Lo sbiancamento dentale che si esegue presso lo studio dentistico, è definito professionale, sia per le modalità che per le tecniche usate.

La più moderna è lo sbiancamento dentale con sostanze chimiche alla cui azione si unisce quella della luce al laser.

Prima di procedere con lo sbiancamento il dentista deciderà insieme al paziente la gradazione e il colore che i denti assumeranno dopo il trattamento.

Il colore si sceglie in base a una scala divisa in 10 gradi di tonalità, ma il “bianco assoluto” non esiste, piuttosto si avvicina al bianco avorio che è il colore più chiaro possibile per i denti.

Per avere libertà di azione l’igienista dentale, che è il professionista che esegue lo sbiancamento, dopo una seduta di igiene, applica un divaricatore, detto in gergo “diga”.

La diga è in silicone morbido per dare comfort al paziente. Viene quindi applicato sulla superficie dei denti, con un apposito “pennello”, il perossido di idrogeno concentrato secondo le esigenze del paziente.

Sulla sostanza sbiancante viene puntato il laser in modo che questa venga attivata.

 

Il processo alla base dello sbiancamento dentale con il laser

Il perossido di idrogeno e la luce al laser penetrano nello strato superiore dello smalto dentale e innescano un meccanismo di disgregazione della patina che staziona sulla superficie dei denti.

Le macchie subiscono una vera a propria frantumazione in parti minuscole già dopo una posa di qualche minuto.

Tutto il trattamento dura circa 30 minuti e l’effetto sbiancamento è subito visibile.

L’azione del perossido di idrogeno continua anche nei giorni successivi donando ai denti un colore naturale e con un effetto estetico decisamente gradevole.

Il trattamento avrà maggiore durata se si eviteranno le sostanze e le abitudini sopra descritte che agiscono negativamente sulla tonalità dei denti.

 

Dove eseguire lo sbiancamento dentale al laser

Scegliete sempre centri odontoiatrici di alto livello, al passo con il progresso medico odontoiatrico e di provata esperienza come la clinica specializzata Cannizzo, che ha fatto dei trattamenti estetici dentali un settore d’elezione dei servizi offerti.

La clinica specializzata Cannizzo garantisce un sorriso in salute ed esteticamente eccellente, per essere liberi di parlare e relazionarsi grazie ai trattamenti più moderni che restituiranno denti in grande forma.