Lavoratori Alstom Power di Sesto, il 3 ottobre sciopero e incontro in Assolombarda sul futuro della fabbrica

Sindacati sul piede di guerra – in particolare la Fiom Cgil – alla Alstom Power di Sesto San Giovanni. “Nel 2015 la Alstom Power diventerà ufficialmente General Electric – scrive in una nota la segreteria milanese della Fiom -.  Nel sito di Sesto San Giovanni, i circa 600 lavoratori stanno subendo la quarta tornata di cassa integrazione ordinaria. Contestualmente, il gruppo dirigente aziendale sta dirottando alcune produzioni importanti verso gli stabilimenti polacchi del gruppo. Il rischio concreto di questa operazione di delocalizzazione è che, al momento della cessione a General Electric, la fabbrica di Sesto San Giovanni sia ridotta ad una “scatola vuota”, con le pesanti ricadute occupazionali che questo comporta”.

Da tempo, secondo il sindacato, i lavoratori di Sesto San Giovanni chiedono al gruppo dirigente di Alstom Power un piano industriale che preveda investimenti per scongiurare la perdita di quote di mercato e il mantenimento nel sito delle produzioni. La mattina di venerdì 3 ottobre, in Assolombarda a Milano, si terrà un incontro tra azienda, sindacati e rappresentanti dei lavoratori. Fuori dalla sede dell’Associazione Industriali ci saranno i lavoratori di Alstom Power in sciopero.